Un po’ di me

Mi conoscete tutti: sindaco della nostra città per 8 anni, chirurgo e direttore del Pronto Soccorso di Fasano da quasi 15 anni.

Ma mi piace presentarmi a voi ancora una volta, raccontandovi un po’ di me:

Amo il mio lavoro, è la mia più grande soddisfazione perché aiutare il prossimo è una delle mie priorità nella vita.

Questa stessa spinta mi ha portato, a soli 27 anni, nel mondo della politica, divenuta per me una passione di cui non posso più fare a meno, trasmessa anche da mio padre, già sindaco di Fasano nel lontano 1946, primo dell’era repubblicana.

Per fare politica però serve anche competenza ed esperienza ed io ho maturato queste capacità nel corso degli anni, come consigliere comunale dal 1985, come assessore e vice sindaco nel 1992 e assessore dal 2002 sino al 2007, fino a ricoprire la carica di sindaco della città di Fasano dal 19 giugno 2007 al 4 settembre 2015.

Sono sposato e non ho figli, ma il mio immenso amore per i bambini mi fa sentire lo zio di tutti i piccoli della città.

Anch’io, come tutti, ho pregi e difetti: mi ritengo un uomo simpatico, generoso e altruista, forse un po’ pignolo, testardo, ma anche giusto e scrupoloso. Ho troppa fiducia in chi mi circonda e, forse, questa è una delle mie debolezze. Ciò che apprezzo negli altri è la sincerità, di conseguenza non accetto falsità e presunzione.

Mi piace stare in compagnia degli amici di sempre che sono al mio fianco da tutta una vita.

Non ho mai rifiutato nulla: credo che ogni occasione che la vita ci offre debba essere colta al balzo. Ogni esperienza che ho vissuto, giusta o sbagliata che si sia rivelata, mi ha insegnato qualcosa e mi ha reso l’uomo, il medico, il politico che sono oggi.